Super Lestini riapre la stagione della Bawer

La vittoria più bella della stagione. Sofferta, voluta, arrivata nel finale di una partita che in tanti avevano già considerato persa. L’Olimpia supera Trieste 84-83 e riapre la stagione. Recanati perde infatti contro il Legnano e ora mancano solo due lunghezze, in attesa dello scontro diretto di domenica prossima. Con questa Bawer le sorprese possono arrivare in ogni partita, già mercoledì contro la Fortitudo, una squadra battuta all’andata.

Super Lestini. Quello che ha fatto l’ala scartata da Ferrara è davvero sensazionale. 28 punti, leader della partita, con 6/10 da tre.  Ma ciò che rende speciale la sua prestazione è quella partenza da fenomeno. Nel primo quarto, finito in parità sul 23-23, Lestini ne aveva già fatti 17. Praticamente ha lasciato due punti a Hubalek, due tiri liberi a Mastrangelo e due punti a Cantagalli. Un vero e proprio trascinatore. Poi lo hanno seguito Hubalek e Chase, entrambi sbagliano pochissimo: il ceco fa 22 punti, l’americano 19. Per la Bawer è una vera iniezione di fiducia per la scalata della classifica.

Il suicidio di Trieste. Non è mancato un pizzico di fortuna. Trieste ha condotto la gara, con la Bawer sempre in rincorsa. Pareggio 23-23 arrivato nel finale del primo quarto, poi 15-21 e 20-22 i parziali. Il terzo periodo ha visto la Bawer sotto anche di 13 punti. Tutto cambia nell’ultimo quarto. Nei 4 minuti finali va in scena il suicidio di Trieste, un vero blackout. I dati parlano da soli. A 4.23 dalla fine, Nelson mette a segno due punti che riportano Trieste a +9 sull’81-72. In tutto il resto della partita Trieste riesce a fare solo 2 punti, con la Bawer che fa il suo dovere con 12 punti (una media di 3 punti al minuto). Bastava che Trieste giocasse una partita mediocre e avrebbe vinto. Invece ha semplicemente staccato la spina: 2 punti in 4 minuti.

Di Corral il canestro vincente a 22 secondi dal termine. È l’unico canestro che mette a segno in 15 minuti giocati soprattutto in difesa (leader con 7 rimbalzi difensivi). Poi Trieste ha cercato di ribaltare il risultato, ma Pecile (tra i migliori in campo di Trieste) sbaglia il passaggio per sfondare la difesa dell’Olimpia. Il Palasassi esplode di gioia. Il video:

Leave a Reply