Siria, il 70% della popolazione ha abbandonato casa

Un campo di battaglia per le grandi potenze mondiali. L’attacco di Usa, Gran Bretagna e Francia, contro i presunti siti chimici del regime di Assad, ha messo in luce quanto sia ancora lontana la pace e quanto alti siano gli interessi politici ed economici nell’area. A farne le spese la popolazione. La drammatica condizione dei civili emerge dai dati dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati. Il 7 aprile 2018 i rifugiati registrati erano  5.636.302, di cui 3,7 milioni hanno attraversato il confine con la Turchia, un milione quello con il Libano e 661.000 sono arrivati in Giordania. Rispetto ad aprile 2017, l’Acnur ha registrato un incremento di oltre 630 mila rifugiati. La metà dei rifugiati sono minori. A chi ha cercato asilo all’estero, si aggiungono gli sfollati interni: 6,1 milioni di siriani. In totale, la guerra civile ha costretto quasi 12 milioni di persone ad abbandonare casa: il 70% della popolazione. 

Incerto il numero delle vittime, che ammonterebbero a mezzo milione. 

 

Leave a Reply