Sacra Spina di Andria. Il prodigio del 25 marzo si rinnova

Piccole gemme bianche sulla superficie di quella che è considerata una delle spine della corona della passione di Cristo. Si ripete il prodigio della Sacra Spina di Andria, come ogni anno in cui Venerdì Santo e Annunciazione coincidono. Il monitoraggio della reliquia è iniziato all’alba di venerdì 25 marzo ed è continuato fino a sabato mattina. Lenti di ingrandimento, telecamere, fotografie ad alta risoluzione. Questa volta la tecnologia è stata un utile supporto per scoprire i dettagli di questo misterioso prodigio che continua da secoli.  Per celebrare l’evento Poste Italiane ha pubblicato un folder in tiratura limitata, con francobolli e cartonline celebrative.  Del resto il prossimo evento sarà tra 141 anni, nel 2157. Salvo miracoli.

 

Leave a Reply