Il debito pubblico sfiora i 2.410 miliardi

Un nuovo record per il debito pubblico italiano. Secondo la Banca d'Italia, il debito delle amministrazioni pubbliche a luglio ha toccato 2409,910 miliardi di euro. Rispetto a luglio 2018, si tratta di un incremento di 60 miliardi di euro. 

Tav, la crisi più stupida

Tav, il premier Conte dice sì, il ministro Toninelli dice no. Non basta. Per un puro masochismo politico, il Movimento 5 Stelle prova a fermare l'opera in Senato: viene sconfitto, ovviamente, ma preso da un incontrollabile spirito suicida, si scaglia contro il suo alleato di governo accusandolo di essere alleato

Tassazione, Francia batte Italia 48 a 42

Le tasse sono un freno per l'economia. Non ditelo ai francesi visto che pur avendo una pressione fiscale in crescita di 1,6 punti percentuali tra il 2017 e il 2016 (48,4% contro 46,8%), continuano a registrare tassi di crescita ben superiori all'Italia, che ha una pressione fiscale del 42,4% (in

Migranti, anche per l’Ispi l’Italia è stata lasciata sola

L'Unione Europea ha lasciato sola l'Italia. Non è la solita presa di posizione di qualche esponente della Lega, ma uno dei risultati del Fact checking dell'Ispi. L'Istituto per gli studi di politica internazionale ha elaborato i dati della Commissione Europea sui ricollocamenti di emergenza verso altri paesi Ue. Il risultato

Siria, il 70% della popolazione ha abbandonato casa

Un campo di battaglia per le grandi potenze mondiali. L'attacco di Usa, Gran Bretagna e Francia, contro i presunti siti chimici del regime di Assad, ha messo in luce quanto sia ancora lontana la pace e quanto alti siano gli interessi politici ed economici nell'area. A farne le spese la

Paesi in conflitto, il dramma dell’insicurezza alimentare

I numeri sono quelli di una guerra mondiale. Si aggrava l'insicurezza alimentare nei sedici Paesi in conflitto, sotto la lente dell'ultimo aggiornamento semestrale del rapporto che Fao e Wfp  forniscono al Consiglio di sicurezza dell’Onu.  Nel complesso, le stime del rapporto parlano di 64.262.000 di persone che vivono in condizioni di crisi

Fao, 240 milioni di migranti: +40% dal 2000

Guerre, cataclismi e carestie spingono donne e uomini ad abbandonare le propria terra. Il numero di migranti nel mondo è quasi raddoppiato rispetto a 7 anni fa. Secondo il direttore della Fao Jose Graziano Da Silva sono 240 milioni, con un incremento del 40% rispetto al 2000.  A rendere più drammatico

Cresce la fame mondiale: 38 milioni di persone in più

Allarmante battuta di arresto per la lotta alla fame mondiale. In un anno sono aumentate di 38 milioni le persone che non hanno a disposizione cibo per nutrirsi. Nel 2016, nel mondo erano 815 milioni, contro i 777 milioni stimati nel 2015. È come se l'intera Polonia si fosse aggiunta alla