Ema, Italia sconfitta dal sorteggio. La sede è Amsterdam

Raggiunta nel finale, infine sconfitta. Milano non sarà la sede dell'Agenzia europea del farmaco, che avrebbe portato prestigio e un ricco giro di affari in Italia. In apparenza tutto facile. Si parte con un'accozzaglia di città candidate: 19 su 27 Paesi dell'Unione. In vantaggio nelle prime due votazioni, Milano è

Olimpiadi 2024: la folle corsa di Roma contro Parigi

Pierre de Coubertin era parigino. Sarà per questo che Roma ha deciso di sfidare Parigi per ospitare le Olimpiadi del 2024. «L'importante è vincere, non partecipare», assicura Matteo Renzi, il nostro de Coubertin. Roma contro Parigi ricorda l'incredibile errore di Roma2004, quando la capitale italiana ebbe il coraggio di sfidare Atene

Papa Francesco incontrerà il patriarca di Mosca

L'appuntamento con la storia è il 12 febbraio. Papa Francesco farà scalo a Cuba, breve sosta nel viaggio verso il Messico. Ad attenderlo ci sarà il patriarca di Mosca e di tutte le Russie Kirill, che sarà invece impegnato nel suo primo viaggio pastorale nell'America Latina (Cuba, Brasile, Cile e

L’Europa è in guerra contro se stessa

Li aspettavamo e i terroristi non si sono fatti attendere. 192 morti e 2000 feriti nella strage di Madrid del 2004, a Parigi i morti sono 130 e oltre 350 i feriti. L'Europa deve convivere con l'integralismo islamico, lo sappiamo da 11 anni, ma questa volta lo scenario geopolitico del

Le Olimpiadi aprono ai rifugiati

Le Olimpiadi di Rio de Janeiro in Brasile entrano nella storia. Il Comitato olimpico internazionale (Cio) ha infatti approvato la partecipazione di atleti rifugiati. Non era mai accaduto prima. Infatti gli atleti che partecipano alle Olimpiadi rappresentano i rispettivi Paesi, mentre i rifugiati erano di fatto atleti senza patria. Ora

La Grecia ha un nuovo re

La Grecia incorona re Alexis Tsipras. Lontani da Atene si fa fatica a crederlo: sei mesi di inutili trattative con l'Europa, un referendum farsa tradito con un disastroso accordo con la Troika, infine dimissioni e elezioni immediate. Vince la Troika e il premier resta al suo posto. Come è possibile?

Tgv: il folle sogno della sicurezza sui treni

11 marzo 2004. Il terrorismo di matrice islamica uccise quasi 200 persone. I feriti furono oltre 2mila. Fu un attentato complesso, “l’11 settembre d’Europa” si disse. Dieci zaini e altrettante bombe fatte esplodere nell’arco di pochi minuti. Uno scacco da maestri alla nostra civiltà. Passano 11 anni, un terrorista islamico sale

La famiglia del futuro: gay e poligama

Monogami e poligami, le Filippine possono fare scuola. Nell'arcipelago più cattolico del mondo, i diritti dei musulmani sono riconosciuti come quelli dei cattolici. La poligamia è infatti legale e non genera scandalo. Vietate invece le unioni tra persone dello stesso sesso, ma l'ampia libertà sessuale presente nel Paese, potrebbe trasformare

Grecia, accordo shock all’Eurosummit

Greci umiliati. È difficile usare altri termini per descrivere l'accordo dell'Eurosummit. Le ragioni sono molteplici. Prima di tutto l'Europa sbatte in faccia nuovo rigore. Lo fa con toni perentori di un documento ufficiale, con cui si obbliga il Parlamento greco ad approvare in 72 ore riforme che i Parlamenti impiegano mesi

Referendum Grecia: un No per dire Sì

La Grecia dà uno schiaffo all'Europa. 3,6 milioni di greci dicono No all'austerità. Eppure sono 6,3 milioni i greci che si dividono tra Sì all'Europa, astensione, schede nulle e bianche. Così il 63% dei greci aventi diritto di voto presenta una posizione contraria o indifferente all'osannato No. In queste condizioni

La Grecia è la patria della democrazia?

La Grecia è la patria della democrazia». La retorica politica per il referendum sull'Europa ci ha portato ad idealizzare l'antica storia di Atene. Eppure la Repubblica Ellenica ha riconosciuto il diritto di voto alle donne solo nel 1952. La mappa mostra in rosso i paesi dove il suffragio femminile era

La Grecia medita il suicidio

È una storia commovente. La piccola Grecia contro la bellissima Europa. Amata da Zeus, odiata dai greci che in un atto di pura disperazione chiedono ad Alexis Tsipras di uccidere la principessa. Ridotti in crisi da una classe dirigente irresponsabile, i greci sono convinti che la ragione della recessione sia

Migrazioni: l’errore di Dublino

«Occorre superare il sistema di accoglienza di Dublino». Teresa Marzocchi, assessore della Regione Emilia-Romagna per la Promozione delle politiche sociali e di integrazione per l'immigrazione della giunta Errani, lo aveva detto ai nostri microfoni. «Non è possibile accogliere i migranti esclusivamente nei Paesi di sbarco, perché i migranti vedono l'Europa

Il ritorno del genocidio armeno

Ermeni Soykirimi, il genocidio armeno. Nel giorno in cui la Chiesa ricorda l'incredulo Tommaso che mette il dito nel costato del Risorto, Francesco mette il dito nella piaga degli armeni. Una ferita viva e ancora sanguinante perché la Turchia ha sempre fatto tutto il possibile per nasconderla, piuttosto che curarla