Matera: 2.200 posti letto in tre anni

A Matera, capitale europea della cultura 2019, è già emergenza posti letto. Non si tratta di problemi di residenza pubblica, ma di alberghi. A sollevare il caso sono state le difficoltà della regista Cinzia Th. Torrini che per girare una fiction non potrà sistemare i collaboratori nella città dei Sassi. Tra marzo e aprile non ci sono sessanta posti letto, la regista toscana dovrà quindi rivolgersi alle città vicine, a partire da Altamura in Puglia.

La risposta del sindaco Raffaello De Ruggieri non si è fatta attendere «Nelle aree destinate alla costruzione di alberghi hanno costruito edifici per residenze private», denuncia il primo cittadino che quantifica in almeno tre alberghi questa inedita emergenza turistica lucana. «Abbiamo una disponibilità di 2.800 posti letto, dobbiamo superare quota 5.000», dice De Ruggieri che lancia un appello agli imprenditori materani perché colgano l’opportunità dello sviluppo turistico della città patrimonio dell’Unesco. «Se interverrano bene, altrimenti mi rivolgerò a imprenditori esterni», anticipa il sindaco.

Nel Mezzogiorno siamo alle solite. Il turismo può portare profitti e lavoro, ma sembra che agli imprenditori non interessi.  La sfida lanciata dal primo cittadino lucano non è da poco: in tre anni Matera dovrà incrementare dell’80% la sua capacità ricettiva, costruendo almeno tre alberghi in tre anni. Non male.

@paceinterra_it