Il petrolio ai minimi soccorre l’Italia

Il prezzo del petrolio è ai minimi da dieci anni. Per l’Italia impossibile mancare questa occasione per la ripresa. Leggendo i dati delle vendite del petrolio di questi giorni al Nymex (il principale mercato mondiale dei prodotti energetici), il prezzo del barile potrebbe rimanere sotto i 60 dollari fino al 2020, come dimostra il grafico.

petrolio

È vero che il prezzo del petrolio può variare improvvisamente a seguito di crisi internazionali, ma gli analisti americani vedono tre ragioni principali nel calo dell’oro nero: entrata nel mercato dell’Iran, guerre nel Medio Oriente che favoriscono la produzione per aumentare i profitti delle fazioni in lotta, decelerazione dei mercati orientali.

Ben cinque anni di grazia per l’economia del nostro Paese ridurranno i prezzi dell’energia, per la gioia degli industriali italiani che potrebbero tornare ad assumere approfittando di minori costi di produzione. Come abbiamo mostrato su questo sito, l’Istat ha già registrato un boom della produzione di energia nel nostro Paese che è quindi destinata a continuare con impatti salutari sul Pil. Assisteremo a cali (anche se non proporzionali) nel prezzo della benzina e delle bollette domestiche, con benefici sulle tasche degli italiani. Per il governo italiano è una vera manna dal cielo.

@paceinterra_it